mercoledì 6 aprile 2016

Robert Crais - La prova


C'era una volta la hard-boiled school, la “scuola dei duri”, inaugurata dal grande Raymond Chandler col suo private-eye Philip Marlowe, dal meno grande Dashiel Hammett col più violento Sam Spade, e proseguita negli anni '70 dalla “scuola californiana” dei notevoli RossMcDonald e Bill Pronzini. 


Oggi, ovviamente, i nomi sono altri, ma il detective privato americano sembra vivere una inalterata giovinezza, coi meritati successi, di pubblico e di critica, dei vari Michael Connelly, padre di Harry Bosch, di James Lee Burke, creatore di Dave Robicheaux, o di John Connolly, col suo Charlie Parker. Da tanta e tale compagnia non potevano non derivare epigoni più o meno dotati, come questo Robert Crais che fa agire a Los Angeles il suo detective Elvis Cole. Il quale, nel romanzo che proponiamo, dovendo scagionare dall'accusa di uxoricidio un celebre uomo d'affari e comprendendo che l'unico modo per riuscirci è dimostrare che le prove raccolte dalla polizia sono state falsificate, si mette a scavare tra corruzione e menzogne senza mai darsi per vinto, anche quando la legge – che non sempre è amica della giustizia – sembra rappresentare una sconfitta. Che dire? Stile asciutto e cinematografico, ironia sottile, cognizione sicura del sistema giudiziario americano, discreta suspense ma... la potenza espressiva e drammatica dei Maestri di prima rimane ahimè tutta un'altra cosa.

aaaaaaaaaaaaaaa

* Luigi Guicciardi (Modena, 1953) è uno scrittore e insegnante italiano, docente di lettere presso il Liceo Scientifico Alessandro Tassoni di Modena.
Di lontane origini siciliane, ha creato il personaggio del commissario Cataldo, protagonista di una serie di romanzi polizieschi. 

La 14° indagine del commissario Cataldo è reperibile nelle migliori librerie o ordinabile sul circuito online:  Paesaggio con figure morte