mercoledì 4 maggio 2016

Lawrence Block - Mille modi di morire


Erede diretto degli investigatori hard-boiled Marlowe, Spade e Archer (dei grandi Chandler, Hammett e Ross MacDonald), il detective privato Matt Scudder – creato dalla penna di Lawrence Block – è stato in parte dimenticato in Italia, ma non negli Stati Uniti, dove continua a vivere al cinema col volto intenso di Liam Neeson (La preda perfetta, 2014). 


Ex poliziotto dimessosi per aver provocato involontariamente la morte di un'innocente, ex alcolista sulla via del recupero, investigatore outsider senza licenza, Scutter colpisce ancor oggi, a distanza di anni, per la sua dolente umanità, per l'empatia che sa stabilire d'istinto con le tante vittime in cui si imbatte, siano prostitute da riscattare, sequestrati da liberare, morti ammazzati da vendicare. In questo giallo d'annata che recuperiamo e raccomandiamo – Mille modi di morire, del 1982 – uno Scudder sempre più disincantato e malinconico deve indagare sull'omicidio di due ragazze in una New York oscura e inquietante, dove, come in un gioco di specchi, niente e nessuno è come appare, la soluzione del caso – col suo amarissimo realismo – non riconcilia la società con se stessa, e al lettore, una volta chiuso il libro, si apre il problema dell'inconciliabilità tra legge e giustizia.


aaaaaaaaaaaaaaa

* Luigi Guicciardi (Modena, 1953) è uno scrittore e insegnante italiano, docente di lettere presso il Liceo Scientifico Alessandro Tassoni di Modena.
Di lontane origini siciliane, ha creato il personaggio del commissario Cataldo, protagonista di una serie di romanzi polizieschi. 

La 14° indagine del commissario Cataldo è reperibile nelle migliori librerie o ordinabile sul circuito online:  Paesaggio con figure morte