mercoledì 15 giugno 2016

Erle Stanley Gardner - Due modi per morire



di Luigi Guicciardi

Se qualcuno può anche essersi scordato il nome dell'americano Erle Stanley Gardner (1889-1970), è più difficile che abbia dimenticato il personaggio di Perry Mason, l'”avvocato del diavolo”, nato narrativamente nel 1933 e da allora fortunato protagonista di oltre 80 romanzi, oltre a lunghe serie radiofoniche e televisive dalla fine degli anni '50 e sempre col volto di Raymond Burr (l'assassino – per ironia della sorte – nella Finestra sul cortile di Hitchcock).


Scrittore di non eccelse qualità, Gardner detiene peraltro il merito d'esser stato l'iniziatore storico del legal mystery, un giallo basato sulla detection classica, fatto di deduzione e di azione, destinato però a concludersi sempre in un'aula di tribunale. 
Supportato dalla fedele segretaria Della Street e dal dinamico tuttofare Paul Drake, lo straripante Perry ha finito però per soffocare altre creature minori dello stesso autore che invitiamo a recuperare (non foss'altro che per legittima curiosità), come l'eccentrico Terry Clane di Due modi per morire (1946), dalle frequentazioni (e dalla saggezza) cinesi, un po' agente segreto e un po' investigatore privato in quel di San Francisco, guascone e latin lover ma sempre a suo modo onesto, tanto improbabile, insomma, quanto simpaticamente stravagante.



* Luigi Guicciardi (Modena, 1953) è uno scrittore e insegnante italiano, docente di lettere presso il Liceo Scientifico Alessandro Tassoni di Modena. Di lontane origini siciliane, ha creato il personaggio del commissario Cataldo, protagonista di una serie di romanzi polizieschi. 
La 15° indagine del commissario Cataldo è reperibile nelle migliori librerie o ordinabile sul circuito online:
Giorni di dubbio