mercoledì 21 dicembre 2016

Henning Mankell - Muro di fuoco



Dopo la coppia Sjöwall-Wahlöö e prima di Stieg Larsson, la palma del Gran Maestro del giallo svedese va attribuita senz’altro a Henning Mankell (1948-2015), padre del celebre commissario Kurt Wallander, che in questo notevole Muro di fuoco del 1998 è chiamato a indagare su una serie inspiegabile di delitti, iniziata con l’assassinio di un tassista e proseguita col ritrovamento del corpo carbonizzato di una ragazza in una centrale elettrica, dopo un imponente blackout che ha gettato nel buio gran parte della Scania. Ben presto però, per ricomporre questo puzzle sanguinoso, Wallander dovrà affrontare una nuova dimensione del crimine, un complotto internazionale che, attraverso la rete informatica, si propone di gettare nel caos i mercati finanziari mondiali e che scaraventerà Ystad, piccola cittadina della Svezia, al centro del mondo… Se Muro di fuoco mette in luce l’inquietante vulnerabilità di una società contemporanea in apparenza sempre più efficiente, ma in realtà sempre più in balia delle forze del sabotaggio e del terrore, il suo autore ancora una volta conferma di saper coniugare l’umanissima psicologia di un protagonista alla Maigret con l’estrema attualità delle tematiche trattate, nonché i meccanismi del mystery con le strutture della spy-story (già collaudate, per esempio, con I cani di Riga o La leonessa bianca).


* Luigi Guicciardi (Modena, 1953) è uno scrittore e insegnante italiano, docente di lettere presso il Liceo Scientifico Alessandro Tassoni di Modena. Di lontane origini siciliane, ha creato il personaggio del commissario Cataldo, protagonista di una serie di romanzi polizieschi. 
La 15° indagine del commissario Cataldo è reperibile nelle migliori librerie o ordinabile sul circuito online: Giorni di dubbio